Bendarono il killer americano di Cerciello Rega: carabinieri rischiano il processo

Depositati gli atti sui militari che hanno bendato Natale Hjorth e diffuso l'immagine

Potrebbero finire sotto processo i due carabinieri che hanno bendato e poi pubblicato la foto di Natale Hjorth, l'americano accusato dell'omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri, Mario Cerciello Rega. Depositati gli atti e indagini concluse a carico dei due carabinieri accusati dell'atto di sottomissione che fece il giro del mondo gettando discredito sull'Arma così gravemente colpita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il procuratore Michele Prestipino e l'aggiunto Nunzia D'Elia sono pronti a chiedere il processo per i due carabinieri accusati, uno di misura di rigore non consentita dalla legge per aver bendato il fermato, e l'altro di abuso d'ufficio e pubblicazione di immagine di persona privata della libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento