"Chi tocca i Carabinieri tocca noi persone oneste": il biglietto dopo la strage di Foggia

Deposto all'ingresso della Caserma dei Carabinieri di Caivano, il biglietto firmato da 'un cittadino onesto' ricorda il maresciallo Vincenzo di Gennaro, 47enne ucciso in seguito a uno scontro a fuoco in provincia di Foggia

"Chi tocca l'Arma dei Carabinieri tocca noi persone oneste. Con profondo dolore, le mie sentite condoglianze". E' quanto 'un cittadino onesto' ha scritto su un biglietto deposto all'ingresso della Caserma dei Carabinieri di Caivano. Il biglietto si riferisce alla strage della provincia di Foggia, dove un 64enne (Giuseppe Papantuono, in arresto) ha esploso colpi d'arma da fuoco verso due militari, uccidendo il 47enne maresciallo Vincenzo Di Gennaro. Nello scontro a fuoco è rimasto ferito anche il 23enne carabiniere Pasquale Casertano, originario di Caserta. 

Il carabiniere ferito: "Non ricordo nulla"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento