Interviene per sedare una rissa, carabiniere investito e pestato a sangue dal branco

E' successo ieri in tarda serata a Castellammare, in pieno centro

Carabiniere fuori servizio, intervenuto per sedare una rissa tra due coppie di ragazzi che discutevano animatamente dopo un incidente tra due moto intorno alla mezzanotte a Castellammare di Stabia, è stato investito da uno dei veicoli e poi colpito con caschi, sedie e con un tavolino metallico dal branco.

Il militare dell'arma trentenne è stato soccorso dalle persone presenti, mentre gli aggressori fuggivano ed è trasportato d'urgenza all'ospedale San Leonardo. Difficoltà per il 118  a giungere sul posto in tempi brevi a causa del traffico in zona. Le sue condizioni sono gravi, anche se la tac ha escluso conseguenze peggiori. Preoccupano soprattutto i colpi che ha subito alla testa che hanno provocato numerose ferite e una copiosa perdita di sangue. Di 25 giorni la prognosi.

L'appuntato residente a Gragnano era con la moglie e due cognati quando è avvenuta l'aggressione. Grazie ai filmati e alle immagini della videosorveglianza sono state fermate quattro persone di 24, 23, 21 e 17 anni, tutti di Castellammare.

PESTATO A SANGUE: IL VIDEO DELL'AGGRESSIONE AI DANNI DEL CARABINIERE

Vigliaccamente aggredito

"Vicinanza e solidarietà al carabiniere che, fuori dal servizio, intervenendo per sedare una lite nel centro di Castellammare di Stabia è stato brutalmente e vigliaccamente aggredito. Stringo in un forte abbraccio la sua famiglia e tutti gli uomini e le donne dell'Arma che ogni giorno dimostrano altissimo senso del dovere e mettono a rischio la propria incolumità per la sicurezza collettiva", scrive il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo. "Ogni atto di violenza contro i nostri militari è come se venisse rivolto allo Stato e alle Istituzioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Movida selvaggia anche a Pozzuoli

Rissa ieri sera a via Napoli a Pozzuoli tra due gruppi di ragazzi, davanti agli occhi increduli degli avventori dei locali della movida locale.

Botte da orbi tra le due fazioni rivali con calci e pugni. Sul posto sono intervenuti sia i carabinieri che la polizia. E' caccia ai protagonisti della rissa anche grazie all'ausilio delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggressione a piazza Bellini

In piazza Bellini, sempre ieri sera, la polizia ha difeso un equipaggio del 118 giunto con un'ambulanza sul posto per un uomo colto da malore (in preda alle convulsioni), intorno alle 4 del mattino. I sanitari sono stati bersaglio di insulti e aggressioni fisiche da parte di connazionali del gambiano nella piazza simbolo della movida partenopea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doccia fredda Tocilizumab, Ascierto: "Nessun risultato statisticamente significativo"

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • Fabio Fulco convola a nozze: l’attore di Un Posto al Sole sposerà Veronica

  • Mascherine all'aperto obbligatorie nel napoletano: scatta l'ordinanza

  • Il Coronavirus torna a far paura, due morti: il più giovane aveva 45 anni

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento