Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Flash mob per il carabiniere pestato: "Siamo contro le belve assetate di sangue"

Manifestazione di solidarietà organizzata dal consigliere regionale Borrelli: "Bisogna scegliere da che parte stare, non si può simpatizzare per personaggi vicini alla malavita organizzata"

 

Un flash mob per ribadire la solidarietà a Giovanni Ballarò, il carabiniere pestato a Castellammare di Stabia da una gang. L'iniziativa, realizzata davanti alla Caserma Pastrengo, porta la firma del consigliere regionale dei Verdi francesco Borrelli che ha ricordato come "...le singole mele marce nelle forze dell'ordine non devono farci dimenticare che se possiamo vivere civilmente è solo grazie a loro. Coloro che hanno aggredito il carabiniere a Castellammare sono belve assetate di sangue vicine a clan di camorra. Non può esserci vicinanza a questi soggetti, noi stiamo dalla parte dell'Arma. Non vogliamo leggere che la moglie di Cutolo ne chieda la scarcerazione. I camorristi devono restare in carcere a scontare fino all'ultimo giorno di pena".  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento