Cronaca

Pulizia dei fondali a Capri: rimosse due tonnellate di rifiuti

Sul fondale del porto maxi-batterie esauste, una cinquantina di pneumatici, apparecchiature sanitarie tra cui wc e lavandini, sedie con strutture metalliche e pezzi di catene

Pulizia dei fondali a Capri

Un'operazione imponente quella andata in scena ieri a Marina Grande. "Fondali puliti", un massiccio intervento che ha visto impiegate circa cinquanta persone, tra sommozzatori della guardia costiera, gli equipaggi delle motovedette di Napoli e Capri e il personale dello spazzamare e quello della Capri Servizi, la municipalizzata che si occupa dello smaltimento dei rifiuti.

L'operazione di bonifica nelle acque di Capri è durata alcune ore. Sette subacquei, come spiega Anna Maria Boniello del Mattino, si sono immersi nelle acque del porto, con il supporto di motovedette e unità veloci del Circomare Capri comandato dal tenente di vascello Alessandro Sarro. A monitorare l'intervento l'ammiraglio Domenico Picone, comandante della capitaneria di porto di Napoli e direttore marittimo della Campania,

Recuperate oltre due tonnellate di materiale di vario genere che giacevano da decenni sul fondale del porto: diversi rifiuti speciali quali una decina di maxi-batterie esauste, cinque pesanti passerelle utilizzate per l'imbarco e lo sbarco dei passeggeri, una cinquantina di pneumatici, apparecchiature sanitarie tra cui wc e lavandini, sedie con strutture metalliche, bidoni e contenitori in ferro, attrezzature da pesca come nasse e grandi pezzi di rete, cime per gli ormeggi e pezzi di catene. L'ammiraglio Picone ha così espresso soddisfazione per una operazione effettuata a costo zero che "si aspettava da oltre vent'anni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia dei fondali a Capri: rimosse due tonnellate di rifiuti

NapoliToday è in caricamento