Sequestrati botti pericolosi: trovati anche candelotti esplosivi

La scoperta dei carabinieri a Qualiano

I carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato per detenzione e fabbricazione illegale di materiale esplosivo e fabbricazione di materie esplodenti, un 29enne di Qualiano già noto alle forze dell’ordine. L’uomo nascondeva nella sua camera da letto circa 18 chili di botti illegali: 200 “rendini” e 200 “cobra”, candelotti esplosivi molto pericolosi. Il materiale sequestrato è stato campionato dai carabinieri del nucleo artificieri di Napoli e affidato ad una ditta specializzata per la distruzione. il 29enneè stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

botti qualiano 2 27.12.19 copia-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento