menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il Comune non paga, a Licola 200 cani rischiano di morire"

La denuncia è del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. Nel canile di Licola ci sono 86 cani di proprietà comunale ma il Comune da oltre un anno e mezzo non paga il dovuto

A Licola i duecento cani ospitati in un canile ('Canile dei 400') rischiano di morire. A lanciare l'allarme il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli coadiuvato dal Professor Vincenzo Peretti. "I volontari compiono enormi sforzi per tenere ancora aperto il canile", spiegano Borrelli e Peretti. "Sono ore drammatiche per i duecento cani: per ora sopravvivono grazie alle brave persone che portano ancora cose da mangiare per sfamarli". Gli uffici comunali sono già stati allertati e conoscono la situazione. "86 dei 200 cani sono di proprietà del Comune, accalappiati per le strade della città. E il Comune dovrebbe pagare per mantenere in vita questi cani, e invece da un anno e mezzo non paga", spiega Borrelli.
"Rinnoviamo l'appello a non comprare un cane: meglio andare nei canili, in particolare questo a Licola, e adottare uno dei duecento cani che vivono qui. Lo si può fare anche a distanza, con soli 40 euro mensili", sottolineano i Verdi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento