rotate-mobile
Cronaca Rione Traiano

La municipale libera i cani della camorra: erano incatenati come "vedette" al Rione Traiano

Nel corso di controlli gli agenti si sono trovati davanti due grandi pitbull ed un pastore belga. Sono stati presi in custodia dai medici veterinari dell'Asl

La polizia municipale di Napoli, insieme al personale sanitario dell'Asl Veterinaria cittadina, è intervenuta nel Rione Traiano per liberare – come già era recentemente avvenuto – alcuni cani maltrattati e incatenati.

Le forze dell'ordine ritengono si tratti di animali utilizzati dalla criminalità organizzata come vedette per il controllo del territorio.

Nel dettaglio, gli agenti si sono trovati davanti due grandi pitbull ed un pastore belga. Erano tenuti alla catena all'interno di recinti, a ridosso di alcuni fatiscenti edifici nel cuore del quartiere. Gli animali sono stati presi in custodia dai medici veterinari dell'Asl per essere trasportati in un luogo idoneo ed essere sottoposti a visita medica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La municipale libera i cani della camorra: erano incatenati come "vedette" al Rione Traiano

NapoliToday è in caricamento