rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

"Cani antidroga alla Federico II". Ma l'Università smentisce

A darne notizia sono gli attivisti di Materdei: "Episodio gravissimo". L'ateneo: "Erano animali sensibili all'esplosivo"

Momento di tensione alla Federico II. Gli attivisti dell'ex Opg Je so' pazzo hanno denunciato un blitz della polizia con cani antidroga, smentito poi dall'Università.

"È gravissimo quello che sta accadendo in questi minuti nella sede centrale della Federico II - è stato scritto sulla pagina Facebook dell'Opg - La polizia con i cani antidroga sta perquisendo intere aule del plesso, interrompendo la didattica e cacciando gli studenti dalle aule, nelle quali si stavano regolarmente svolgendo le lezioni".

Per l'ex Opg questa operazione sarebbe figlia del nuovo Governo di centrodestra: "A poco meno di un mese dalla formazione del nuovo Esecutivo di destra la repressione ritorna nei luoghi del sapere. Questo è l’ennesimo tentativo di criminalizzare gli studenti e le studentesse, non possiamo accettare un modello di università che si basi sulla paura e sulla repressione".

Dall'università però arriva una secca smentita. "Non si trattava di cani antidroga - fa sapere l'ufficio stampa dell'Ateneo -bensì di animali sensibili all'esplosivo. C'era stata una segnalazione anonima e andavano fatti i controlli del caso. L'operazione è stata svolta con la massima discrezione possibile per non allarmare inutilmente centinaia di persone e nessuno è stato sgomberato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cani antidroga alla Federico II". Ma l'Università smentisce

NapoliToday è in caricamento