Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Cani abbandonati, 30 segnalazioni nelle ultime ore: "Serve battaglia contro la crudeltà"

Il Garante dei Diritti degli Animali Stella Cervasio: "I napoletani mostrino la loro faccia migliore. Chi commette un gesto del genere non conosce le potenzialità di un amico prezioso"

Oltre trenta in una giornata, soltanto in centro: a Napoli, in coincidenza con l'avvicinarsi delle ferie estive, aumentano le segnalazioni di cani abbandonati dai loro padroni. Solo ieri al telefono del Garante dei Diritti degli Animali nominato dal Comune di Napoli, Stella Cervasio, sono arrivate 30 denunce di abbandono da ogni Municipalità. Dal quartiere Stella - dove un setter dotato di microchip è stato trovato ferito da un'abitante di via Sannicandro - fino a via Santa Teresa degli Scalzi, dove un cane abbandonato e impaurito si era nascosto sotto un'auto rischiando di farsi investire.

Alcuni rifugi, segnala il garante, come quelli di Ponticelli e di Acerra (che sorge su un terreno confiscato alla camorra), si sono offerti di ospitare cani che non si sarebbero potuti reimmettere in strada. Ma i canili sono sovraffollati, e la crisi fa il resto. "Abbandonando un cane, abbandonate voi stessi - dice il Garante - chi commette un gesto del genere, alla vigilia della partenza per le vacanze e in ogni altra occasione, non conosce le potenzialità di un amico prezioso. Mi rivolgo a chi si libera dei cani come di pupazzi: siete vittime di idee sbagliate su di loro".

"I cani ci fanno crescere, ci aiutano - conclude la Cervasio - Vi invito a considerare a monte la scelta di prendere un cane: non fatelo per motivi pietistici, non riducetelo a oggetto da buttare in discarica all'occorrenza. I napoletani mostrino in quest'estate la loro faccia migliore: quella di chi sa sostenere una battaglia culturale contro barbarie, ignoranza e crudeltà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani abbandonati, 30 segnalazioni nelle ultime ore: "Serve battaglia contro la crudeltà"

NapoliToday è in caricamento