menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cane abbandonato

Cane abbandonato

Cani abbandonati, triste picco ad agosto anche a Napoli

I casi di abbandono in questo periodo sono aumentati di circa il 50%. Un record di inciviltà e crudeltà che determina una vera e propria emergenza. Reato punito con l'arresto fino a un anno o con multa

L'estate, ancora una volta, è il periodio in cui si registra un picco di abbandono di animali: un triste record di crudeltà e inciviltà che, in questo periodo nel nostro territorio, diventa vera e propria emergenza.

In particolare, il numero di cani abbandonati aumenta in modo allarmante tra la fine di luglio e il mese agosto. Un incremento di circa il 50%, come confermano anche diverse associazioni di volontari di Napoli e le Asl veterinarie al quotidiano "Il Mattino". Un'emergenza davvero difficile da affrontare sia per le strutture comunali, sia per i volontari.

Un problema sentito, comunque, in tutta la nazione. "Si stima - spiega la LAV sul suo sito - che ogni anno in Italia siano abbandonati una media di 80.000 gatti e 50.000 cani, più dell’80% dei quali rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti. Le punte massime di animali abbandonati si registrano nel periodo estivo (25-30%), quando la partenza per le vacanze pone il problema della presenza di un quattrozampe.". 

"L’abbandono - ricorda ancora l'associazione animalista - è un reato punito con l’arresto fino a un anno o con una multa fino a 10.000 euro". 

Ed è sempre la Lav a spiegare cosa fare nel caso in cui si assista ad un abbandono: bisogna, innanzitutto, denunciare alle forze dell'ordine (Carabinieri/Polizia di Stato/Corpo Forestale/Polizie locali) i colpevoli. Qualora non siano noti, si può cercare di raccogliere tutti gli elementi necessari ad individuare i responsabili dell'abbandono (numero di targa, etc..). In questo modo si potrà contribuire a far applicare le sanzioni previste dalla legge e a fermare gli abbandoni.

Anche il Garante degli Animali del Comune di Napoli, Stella Gervasio, ha lanciato un messaggio ricordando che abbandondo un animale si commette un reato. Gervasio ha poi spiegato che "Chi trova un cane o un gatto ferito può rivolgersi alla Asl Napoli 1 Ospedale veterinario Frullone", in via Mario Rocco di Torrepadula, presidio sempre aperto.

Inoltre, il Garante ha rivolto un ulteriore appello a chi trova animali abbandonati: "Cerchi in internet una associazione che possa occuparsene. E poi, magari, lo adotti a distanza o lo aiuti a trovare una famiglia, se non può portarlo con sè. Anche girarsi dall'altra parte è un delitto, quando un animale vaga per la città in preda a mille pericoli a causa dell'irresponsabilità di chi l'aveva preso e non vuole più tenerlo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento