menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto nel Mar Tirreno: Campania a rischio Tsnunami

Gli eventi sismici degli ultimi giorni ripropongono con forza il problema della mancanza di piani di emergenza e prove di evacuazione in Campania

Il sisma di magnitudo 5.7 si è verificato nel Mar Tirreno, questa notte, nelle acque di Ustica, ad una profondità di 474 chilometri, ha messo in agitazione gli esperti, come nel caso Luigi Cavaleri, dell’Ismar Cnr: "Un calcolo mostra che, qualora si fosse generata un’onda di tsunami, questa avrebbe raggiunto le coste più distanti del Tirreno, Campania compresa, in meno di un’ora".

"Gli eventi sismici degli ultimi giorni - dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - ripropongono con forza il problema della mancanza di piani di emergenza e prove di evacuazione in Campania.

"A nostro avviso la Protezione Civile Nazionale non ha mai potuto o voluto portare avanti fino in fondo sui nostri territori. In caso di emergenza vulcanica o terremoto esiste il piano del Vesuvio ma non si svolgono prove di evacuazione dal 2006, non si conosce il piano di emergenza e non si sono mai fatte prove di evacuazione nei Campi Flegrei, non ci risulta sia mai esistito un piano di emergenza sull'isola d'Ischia. L'emergenza Tsunami invece sui nostri territori la si sta cominciando ad affrontare negli ultimi anni. Purtroppo riteniamo che i nostri territori ancora oggi e nonostante le tragedie del passato siano impreparati ad affrontare queste emergenze", concludein riferimento al sisma 

TERREMOTO CENTRO ITALIA: TREMA SOFFITTO A NAPOLI

IL SUPERVULCANO MARSILI E' ATTIVO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento