Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Eventi estate 2013, partenza in ritardo: "Mancano i fondi"

Annullata la delibera regionale che stabiliva l'inizio delle attività a maggio. Venerdì 21 giugno nuovo bando. Occorrono 4 milioni di euro. Rabbia tra gli operatori: "Questo importante settore viene trascurato"

Concerto

Partiranno solo il prossimo venerdì, 21 giugno, i bandi per promuovere eventi estivi in Campania. La Regione, come riferisce Paolo Mainiero dalle pagine de Il Mattino, ha revocato la delibera nella quale l'inizio delle attività per la stagione estiva era prevista all'inizio di maggio. Ufficialmente la Regione motiva con una scarsità di risorse economiche, insufficienti a garantire iniziative di qualità.

A disposizione, come spiega Sommese, neo-assessore ai Beni Culturali, c'erano solo 1,5 milioni di euro, non sufficienti a coprire le dure sessioni previste dal vecchio bando (una da maggio a ottobre e l'altra da novembre fino ad aprile del prossimo anno) e 72 richieste giunte.

Sul piede di guerra gli operatori del settore, che mal digeriscono tutto questo ritardo in un settore strategico per l'economia della regione, nonostante le rassicurazioni dell'assessore circa le linee del nuovo bando che sarà proposto venerdì.

La cifra necessaria a garantire una kermesse annuale, dovrebbe aggirarsi intorno ai 4 milioni di euro: al vaglio anche la possibilità di reperire fondi extra, chiedendo contributi a quei Comuni che ospiteranno alcuni degli eventi che verranno programmati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi estate 2013, partenza in ritardo: "Mancano i fondi"

NapoliToday è in caricamento