rotate-mobile
Cronaca

Infiltrazioni camorristiche nell'ospedale San Giovanni Bosco: nominata la Commissione

Il Prefetto di Napoli Carmela Pagano ha nominato la Commissione che dovrà verificare 'eventuali infiltrazioni o collegamenti con la criminalità organizzata' nell'ospedale napoletano. De Luca: "Atto ridicolo"

Il Prefetto di Napoli Carmela Pagano ha nominato la Commissione di accesso riguardante l'Asl Napoli Uno "per verificare la sussistenza eventuale di tentativi di infiltrazione e/o collegamenti della criminalità organizzata nell'amministrazione dell'Asl in cui è compreso l'ospedale San Giovanni Bosco". L'ospedale era finito al centro delle polemiche dopo gli arresti eseguiti nei confronti della cosiddetta 'Alleanza di Secondigliano': secondo alcune ricostruzioni membri del clan si sarebbero serviti dell'ospedale come base logistica. 

San Giovanni Bosco, ipotesi scioglimento

Immediata fu la risposta dei sindacati a queste voci: "Buttiamo fuori la camorra dal San Giovanni Bosco", chiese il responsabile sindacale della Fials. La Commissione nominata dal Prefetto durerà tre mesi, prorogabili per altri tre. 

DE LUCA - "Si tratta di un atto ridicolo e cialtronesco, che fa sponda a una politica politicante che tenta di mettere le mani sulla sanità campana. Il Prefetto si dimetta": così il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca commenta la notizia della nomina della Commissione d'accesso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiltrazioni camorristiche nell'ospedale San Giovanni Bosco: nominata la Commissione

NapoliToday è in caricamento