menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovani

Giovani

In Provincia di Napoli ci sono sempre meno giovani

Comuni sempre più vecchi. Negli ultimi dieci anni è calata dell'11 % la presenza di under 29 che spesso abbandonano la propria terra per questioni lavorative o di studio

Quella di Napoli non è una provincia per giovani, un territorio che negli ultimi dieci anni ha visto scendere del’11% la presenza di under 29. I dati, elaborati dal sito Datagiovani, raccontano di Comuni sempre più vecchi e di un dato complessivo del 62,6% della popolazione che ha trenta e più anni.

Sebbene l’invecchiamento della popolazione corra più rapidamente, solo nelle regioni del Nord, quelle con i più elevati indici di immigrazione straniera, si è verificato un incremento in termini assoluti dei giovani, in particolare in Emilia Romagna, Lombardia e Trentino Alto Adige.

La Campania, come riferisce il Mattino, piazza ai primi posti delle graduatorie molti Comuni per maggiore presenza di giovani, ma sono i centri emiliano-romagnoli ad avere incrementato maggiormente il peso degli under 30 nell’ultimo decennio.

La crisi spinge fuori dalla Campania non solo i cervelli, ma anche le braccia. Cercare lavoro altrove è quasi un percorso obbligato in una terra che non offre occupazione. Negli ultimi 10 anni la popolazione giovane è diminuita dell’11% circa al Sud (equivalente a 850 mila giovani in meno), mentre nelle altre aree del Paese, ed in particolare nel Nordest (+106 mila), è aumentata.

La classifica dei Comuni per presenza di giovani rispetto alla popolazione totale vede ai primi posti molti comuni della Campania: Giugliano è la prima città con più di 100 mila abitanti per incidenza di giovani, il 42%. Ma anche tra i 10 mila ed i 100 mila abitanti le graduatorie sono totale appannaggio di Comuni campani e in particolare della provincia di Napoli.

Tra i centri con più di 15mila abitanti ma meno di 100mila residenti c’è un podio tutto campano: primo posto per Orta d’Atella, a seguire Sant’Antimo e Melito. Stessa scena per i Comuni compresi tra i 10mila e i 15mila abitanti: primo posto per Gricignano d’Aversa, poi Casandrino e Crispano. Tra i 5mila e i 10mila residenti il primato è di Pimonte seguita da Livigno (Sondrio) e Lettere. Casola è terzo in classifica nei comuni tra i mille e i 5mila abitanti.

Tornando in provincia di Napoli va sottolineato il dato positivo di Comuni isolani come Anacapri, Barano e Forio. Ipotizzabile che molti giovani siano, invece, abitanti «fantasma», titolari cioè di residenze solo sulla carta.

Crescono in gioventù, poi, città che hanno spazi edificabili. È il caso di Giugliano, Acerra, San Giuseppe Vesuviano, Comuni dove le giovani famiglie possono metter su casa. Cosa praticamente impossibile a Sorrento dove oltre i due terzi degli abitanti ha più di trent’anni.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Campania "arancione", si attende solo l'ufficialità. Cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccini, Verdoliva: “Ecco cosa è accaduto ieri alla Mostra d’Oltremare"

  • Cronaca

    Vaccinazioni, la Campania mantiene il ritmo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento