Cronaca

Cafiero: "La camorra sta per essere battuta, non bisogna avere paura"

Il nuovo procuratore di Reggio Calabria: "La gente deve sapere che le istituzioni non sono lontane. Parto ma spero di tornare presto. La mia terra sta risorgendo perché anche se non ci sono soldi si respira libertà"

Federico Cafiero de Raho

"La camorra sta per essere battuta, siamo quasi arrivati alla sommità del vertice. E' vero, c'é ancora la camorra di Secondigliano, ma sono gruppi isolati". Queste le parole del nuovo procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero de Raho, per anni impegnato sul fronte anticamorra come procuratore aggiunto della Dda di Napoli.


"Non è il momento di avere paura - ha aggiunto intervenendo a Napoli alla presentazione del libro 'Come nuvole nere' dedicato alle vittime innocenti di camorra - né di essere vigliacchi, dobbiamo reagire. La gente deve sapere che le istituzioni non sono lontane, che lo Stato è vicino. Andrò a Reggio Calabria ma spero di tornare in questa che è la mia terra - ha concluso Cafiero de Raho che in settimana prenderà possesso del nuovo incarico - e che sta risorgendo perché anche se non ci sono soldi si respira libertà". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cafiero: "La camorra sta per essere battuta, non bisogna avere paura"

NapoliToday è in caricamento