rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Ordinanza non rispettata, brindisi e caos tra le strade della movida

In particolare ai baretti di Chiaia ed ai Decumani era impossibile anche passare. DIversi residenti lamentano di essere riusciti a tornare a casa soltanto a tarda ora

Si doveva evitare l'eccessivo accalcarsi di persone in strada ed il brindisi della vigilia nel centro storico, almeno secondo l'ordinanza firmata solo pochi giorni fa dal sindaco di Napoli Manfredi. Eppure ieri in migliaia, soprattutto a Chiaia e al Vomero, si sono visti per festeggiare e brindare insieme prima del cenone: traffico, strade intasate, baretti praticamente off limits.

"Nel periodo delle festività natalizie, e in particolare nelle giornate del 24 e 31 dicembre, è fortemente radicata nella città di Napoli – si leggeva nell’ordinanza del sindaco – la consuetudine degli aperitivi consumati per strada, soprattutto nelle zone di Chiaia, del Vomero, del Centro Storico, dei Quartieri Spagnoli, dove sempre più numerosi i giovani si radunano e si intrattengono all’esterno dei locali sin dalla mattina per il tradizionale scambio degli auguri”. Zone “in queste giornate di vigilia diventano spesso teatro di assembramenti che incidono in maniera fortemente negativa sulla qualità urbana in termini di quiete pubblica e di decoro, con notevole peggioramento delle complessive condizioni di vivibilità cittadina”. Assembramenti che “generano fenomeni di incontrollabilità e congestione delle strade con conseguenti profili di pericolo in termini di sicurezza, di ordine pubblico e di impossibilità di tempestivo intervento dei mezzi in caso di emergenza”. Da qui il diventare "vietato somministrare cibi e bevande da vendere per l’asporto e somministrare o consumare ogni tipo di bevanda in contenitori di vetro (sia bottiglie che bicchieri) o lattine".

Non è andata proprio così: tra baretti e vicoli del centro storico e San Gregorio Armeno non era possibile camminare. Insomma, il piano anti caos elaborato in Prefettura e messo in atto con l'ordinanza non ha vietato i brindisi in strada ed evitato una calca umana anche a monte del disagio di numerosi residenti, impossibilitati a ritornare nelle loro abitazioni se non a tarda ora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza non rispettata, brindisi e caos tra le strade della movida

NapoliToday è in caricamento