Il botto del Capodanno 2018 a Napoli è "Kim 'o coreano"

Una tradizione pluridecennale vede sempre dedicare il fuoco illegale più potente al personaggio - nel bene o nel male - del momento

Botti sequestrati

Quest'anno il nome del botto "principale" del mercato proibito dei fuochi d'artificio si chiama "Kim 'o coreano", ed è dedicato al dittatore della Corea del Nord, Kim Jong Un.

Una tradizione pluridecennale vede sempre dedicare il fuoco illegale più potente al personaggio - nel bene o nel male - del momento. Fu così negli anni '80 con la famigerata "bomba di Maradona", poi con quella di Careca, e più avanti con "il razzo Bin Laden".

Stavolta è toccato al dittatore coreano, peraltro già raffigurato tra i pastori del presepe a San Gregorio Armeno, proprio con un missile fra le mani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Grave incidente stradale in vacanza, muore Lello Iodice: lascia la moglie e tre figli

  • Coronavirus, Vincenzo De Luca: "Sui traghetti bande di criminali. Servono le forze dell'ordine a bordo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento