rotate-mobile
Il sequestro / Fuorigrotta / Via Tertulliano

Botti pericolosi al Rione Traiano: la scoperta

In manette un 40enne incensurato. Aveva un arsenale in casa

Le festività si avvicinano e l’attenzione dei carabinieri e già alta. I militari del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato per detenzione di materiale pirotecnico artigianale un 40enne incensurato del rione Traiano già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri fermano l’uomo nel Rione Traiano a via Tertulliano mentre è a bordo del suo scooter e lo perquisiscono. Il 40enne è molto tranquillo, nelle sue tasche “solo” un petardo. Peccato per lui che quel candelotto fosse artigianale, non di libera vendita e molto pericoloso.

I carabinieri allertano immediatamente gli artificieri del comando provinciale di Napoli e vanno a casa dell’uomo. Lì vengono rinvenuti e sequestrati altri 207 esplosivi artigianali suddivisi in sei diverse specialità per un peso complessivo di otto chilogrammi. Alcuni petardi sono stati campionati mentre la restante parte è stata distrutta dal nucleo Artificieri. Gli specialisti dell’Arma hanno evidenziato l’estrema pericolosità del materiale pirotecnico che nelle fasi del sequestro perdeva anche polvere da sparo a dimostrazione dell’instabilità della merce. L’arrestato è in attesa di giudizio

Traiano 1 18.12.2021-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti pericolosi al Rione Traiano: la scoperta

NapoliToday è in caricamento