Botti illegali: sequestrati centinaia di migliaia di pezzi

La nuova tecnica per la vendita era nasconderli in macchina e poi darli ai clienti su ordinazione

l

Botti illegali nascosti nelle auto, prelevati e consegnati solo su ordinazione. Un escamotage che non ha ingannato i finanzieri del gruppo pronto impiego di Napoli che hanno sequestrato 429.715 pezzi e arrestato tre persone. Nel corso dell'attività, infatti, sono state individuate due attività commerciali che proponevano per la vendita materiale pirotecnico illegale.

Per sfuggire ai controlli gli ordigni erano nascosti all'interno di autovetture parcheggiate nelle immediate adiacenze degli esercizi commerciali adibiti alla vendita di articoli pirotecnici. Tra i pezzi sequestrati anche 3.200 manufatti artigianali del tipo petardo, non convenzionali, denominati "cobra, cipolle e trac" e aventi le caratteristiche di vere e proprie bombe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

  • SKY - Mertens-Napoli, Gattuso sponsor per il rinnovo del belga

Torna su
NapoliToday è in caricamento