rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca San giorgio a cremano

E' lotta ai botti illegali: un arresto e una denuncia

Controlli a tappeto anche a San Giorgio a Cremano. I Carabinieri hanno arrestato un 47enne che aveva in casa 4 kg di materiale esplodente illegale e una 21enne di Portici trovata in possesso di oltre 7 kg di "rendini"

I carabinieri della stazione di San Giorgio a Cremano hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato a contrastare la detenzione e la vendita illecita di fuochi pirotecnici e di “botti illegali”, con perquisizioni domiciliari.

In particolare, i militari hanno arrestato per detenzione illegale di materiale esplodente un uomo di 47 anni, residente a San Giorgio a Cremano e già noto alle forze dell'ordine. Durante controlli i militari dell’arma hanno perquisito l’abitazione dell’uomo, trovandolo in possesso di 100 ordigni esplosivi artigianali, comunemente chiamati “rendini”, per un peso complessivo di 4 kg, nascosti in un armadio della camera da letto.

I Carabinieri hanno poi denunciato, in stato di libertà, per detenzione illegale di materiale esplodente una 21enne di Portici, casalinga, incensurata. Nell’abitazione della giovane, i militari hanno trovato 200 ordigni esplosivi artigianali, privi di classificazione, comunemente chiamati “rendini”, per un peso complessivo 7,34 kg, che aveva nascosto in un mobile del soggiorno. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' lotta ai botti illegali: un arresto e una denuncia

NapoliToday è in caricamento