menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite e colluttazione con i paparazzi, chiesti tre anni per Gigi D'Alessio

La sentenza è attesa per il 22 giugno

La Procura di Roma ha chiesto una condanna a tre anni di carcere per Gigi D'Alessio, in seguito alla presunta violenta lite, avvenuta con i fotografi dinnanzi alla propria abitazione all'Olgiata, l'11 gennaio del 2007, culminata in una colluttazione e con l'accusa di aver sottratto le macchine fotografiche ai "paparazzi".

Coinvolti nella lite D'Alessio, il suo assistente e due fotografi che cercavano di immortalare in alcuni scatti la sua residenza. Secondo la difesa, il cantante e musicista partenopeo avrebbe deciso di affrontare i paparazzi e di farsi consegnare le macchine fotografiche per dimostrare che non avevano fatto foto. "I borsoni con gli apparecchi li diedi poi ai carabinieri, che hanno fatto un regolare verbale", ha precisato D'Alessio.

A chiedere la condanna, il pm Cristiana Macchiusi davanti ai giudici della prima sezione penale. La sentenza è attesa per il 22 giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Attualità

Anm, sciopero del personale di 24 ore l'8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento