menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Erri De Luca al Primo Maggio di Chiaiano 2012@NapoliToday

Erri De Luca al Primo Maggio di Chiaiano 2012@NapoliToday

Book and Wine a Mugnano: con Erri De Luca si discute di lotta all'inceneritore di Giugliano

Libri da scambiare, vini prodotti su un terreno confiscato da degustare e un incontro con uno degli autori partenopei più amati per discutere della costruzione di un nuovo inceneritore in una terra già devastata

Book crossing, degustazione di vini prodotti al Fondo Rustico confiscato di Chiaiano e una approfondita discussione sulla tutela dell'ambiente e sullo scempio che si consuma sulla nostra terra con uno dei più noti e amati scrittori partenopei. Secondo appuntamento con il  'Book and Wine' a Mugnano, domenica 8 settembre a partire dalle 17.30, nella Villetta Comunale di via San Lorenzo, ribattezzata dalla cittadinanza attiva 'Miriam Makeba'. L'ospite d'eccezione della serata sarà Erri De Luca

Con l'autore, i cittadini potranno discutere in particolare dell'inceneritore che è in procinto di essere costruito a Giugliano. L'impianto dovrà bruciare oltre 6 milioni di ecoballe stoccate sul territorio. Al progetto si sono immediatamente opposti i cittadini dell'intera area nord di Napoli e anche molti esponenti della politica. De Luca sarà a Mugnano per ribadire la sua vicinanza rispetto a questo tipo di lotte a tutela dell'ambiente e della salute, come ha già fatto in passato, ad esempio al Primo Maggio organizzato a Chiaiano nel 2012.

A promuovere l'iniziativa sono il Comitato civico Cambiamo Mugnano, la Rete Commons, l'Associazione Culturale Moviarte e il Fondo rustico “Amato Lamberti”

"In una terra devastata dagli sversamenti illeciti di rifiuti tossici ad opera della camorra con la connivenza delle istituzioni - spiegano gli organizzatori dell'iniziativa -, dopo la discarica di Chiaiano chiusa con la lotta dei movimenti, nonostante i tassi allarmanti di mortalità per cancro, un’ennesima scellerata decisione calata dall’alto minaccia il nostro territorio: un inceneritore a Giugliano, che dovrebbe bruciare i milioni di ecoballe di Taverna del Re. Noi diciamo 'no' e siamo pronti ad una nuova mobilitazione.
Ne parliamo con Erri De Luca in occasione del “Book and wine”, in continuazione con gli eventi del Miriam Makeba Summer Fest, durante il quale ci scambieremo libri degustando il vino prodotto alla “Selva Lacandona”, fondo rustico di Chiaiano confiscato alla camorra e gestito attualmente dalla cooperativa “(R)esistenza”.

"Contro la crisi, contro discariche ed inceneritori, contro la devastazione ambientale, in difesa dei territori..stiamo insieme!" concludono i cittadini attivi.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento