Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Tornano i buoni spesa del Comune di Napoli: ecco come ottenerli

Oltre 8 milioni di euro disponibili, da dividere - secondo una graduatoria - fra coloro che ne faranno richiesta. C'è tempo fino al 12 dicembre. I requisiti

Torna il bonus spesa del Comune di Napoli: un buono che andrà da un minimo di 100 euro a un massimo di 350 euro per nucleo familiare (aumentati di 70 euro per ogni minore da 0 a 36 mesi). Il contributo potrà essere utilizzato esclusivamente negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune di Napoli, il cui elenco verrà pubblicato sul sito internet dell’Ente, divisi per Municipalità. I buoni possono essere utilizzati solo per l'acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità.

I requisiti

Possono avere accesso al beneficio: 

A) prioritariamente:  i residenti nel territorio del Comune di Napoli o i titolari di residenza di prossimità o richiedenti asilo o in attesa di protezione internazionale, compreso coloro i quali abbiano fatto domanda e non gli sia stata ancora riconosciuta, che, alla data di pubblicazione della delibera, non abbiano reddito o l’abbiano perso per effetto dei provvedimenti restrittivi dettati per il contenimento dell’emergenza sanitaria.

B) in subordine: percettori del Reddito di cittadinanza appartenenti a nuclei familiari aventi almeno tre componenti. Costituisce criterio di priorità, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, il maggior numero di componenti il nucleo familiare, quantificati esclusivamente sulla base di quanto risulta dall’anagrafe comunale.

Sono esclusi dall'accesso alle prestazioni garantite dal Fondo:

  1. coloro che, pur percependo il reddito di cittadinanza, non si trovino nella condizione di cui al precedente punto B);
  2. coloro i quali abbiano una prestazione di lavoro dipendente o di lavoro autonomo;
  3. coloro che siano titolari di trattamenti pensionistici;
  4. coloro che abbiano diritto ad usufruire di ammortizzatori sociali, comunque definiti, in ragione dell'interruzione dell'attività,
  5. coloro che, nell’ambito della precedente erogazione da parte dell’Ente dei bonus alimentare, abbiano utilizzato la somma destinata all’acquisto di beni non di prima necessità (ad esempio intere quote spese per bibite, gelati e/o prodotti similari).

La domanda potrà essere presentata esclusivamente compilando il modulo online sul sito del Comune di Napoli all’indirizzo emergenzacovid.comune.napoli.it (attivo da lunedì 7 dicembre 2020 dalle ore 12:00) e si baserà su un’autocertificazione dei requisiti. Ai fini dell’attribuzione sono considerati prioritari il numero di componenti del nucleo familiare, la presenza di minorenni o disabili, ordine cronologico di arrivo delle domande. Le domande dovranno essere presentate entro le ore 14:00 del 12 dicembre 2020

L'assessore Buonanno

“Il bonus spesa è un successo dell’Amministrazione. Questo tesoretto lo abbiamo messo a disposizione delle fasce più deboli”. Lo ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali del Comune di Napoli Monica Buonanno intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli su Radio Crc Targato Italia. Buonanno ha spiegato le ragioni del provvedimento: “Volevo ripetere questa misura dopo quella di marzo, il Governo ha stanziato dei fondi e noi abbiamo avuto 7,7 milioni a cui si aggiungono un premio di Anci e un fondo comunale. Abbiamo riproposto la piattaforma che ci ha dato soddisfazioni.  Richiedenti asilo e titolari di protezione, residenti in città e domicilio di prossimità sono i requisiti per fare la domanda del bonus. Per chi ha una dimora abituale sarà prevista un’altra misura”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano i buoni spesa del Comune di Napoli: ecco come ottenerli

NapoliToday è in caricamento