menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione Bagnoli, bonifiche entro il 2022 e nuova ipotesi per la colmata

Il commissario di governo Floro Flores ha convocato una conferenza stampa per spiegare lo stato dei lavori nell'area ex industriale

"Bisogna cambiare narrazione su Bagnoli". Francesco Floro Flores, commissario di governo per la bonifica ambientale e la rigenerazione urbana del Sin di Bagnoli-Coroglio, oggi ha convocato la stampa per un racconto veritiero sullo stato dei lavori e per una visita al cantiere.

Nella sua introduzione il commissario ha spiegato quanto fatto dal suo insediamento, nel 2018, fino ad oggi. Al tempo le aree erano sotto sequestro della magistratura ed erano disponibili solo 71 milioni – ha spiegato – con una bonifica organizzata affinché venisse interamente appaltata ad un singolo soggetto. Adesso è stata divisa in lotti a seconda delle tipologie di lavori necessari, i terreni sono stati dissequestrati, e sono stati resi disponibili ("Grazie all'ex ministra Barbara Lezzi") 320 ulteriori milioni.

La conferenza stampa del commissario di governo Floro Flores | VIDEO

Altre novità sopraggiunte nel frattempo: è stato approvato il Praru, è terminata la bonifica dei cumuli ex Morgan, è in corso la bonifica Eternit, e entro l'anno si provvederà a bonificare la zona delle "fondiarie" utile anche affinché Città della Scienza arretri la sua ricostruzione non a ridosso del mare. Inoltre è stata recepita la richiesta dei comitati locali di corsi di formazione "per l'inserimento di giovani e meno giovani affinché possano lavorare per le società che vinceranno le gare".

La nuova Bagnoli prenderà forma a breve. "Tra qualche settimana – ha annunciato ancora il commissario – si potrà conoscere il vincitore del concorso di idee, i napoletani scopriranno il progetto definitivo della Bagnoli di domani". Insomma, la progettazione di quanto verrà costruito nel Sin è alle porte. Floro Flores ha parlato anche di tempi. "La chiusura delle bonifiche è prevista per il 2023. Stiamo perà facendo uno sforzo congiunto per anticipare la data al 2022". Il commissario ha lanciato anche una proposta che potrebbe sollevare polemiche nelle prossime settimane, cioè che si ridiscuta – al termine delle restanti bonifiche – la rimozione della colmata a mare. "Ad oggi è statica, non inquina – ha spiegato – Per legge va rimossa, ma in futuro, per tutelarci dalla possibilità possa generare inquinamento, occorre riflettere. I comitati e i cittadini di Bagnoli potrebbero pensare che sarebbe meglio lasciarla lì. L'approfondimento sulla rimozione della colmata non va fatto oggi, ma tra due o tre anni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento