Esplosione in piena notte, distrutto l'ingresso di una palestra

Intorno alle 4 i cittadini di Portici sono stati svegliati di soprassalto da un boato. I titolari: "Atto di vigliaccheria, ripartiremo più forti di prima"

Immagine d'archivio

L'esplosione è avvenuta in piena notte, intorno alle 4. Portici si è svegliata di soprassalto, per l'ennesima bomba carta fatta esplodere ai danni di un esercizio commerciale. Ad essere colpita, questa volta, è stata una palestra in largo Arso, di recentissima apertura. Come testimoniano alcuni residenti, l'ingresso ha subito ingenti danni.

Dopo la paura dovuta al boato, una volta compreso quanto accaduto sono tantissimi i cittadini costernati per l'episodio. "Uno investe i sacrifici di una vita, le proprie speranze, desideri, paure di aver fatto la scelta giusta...e poi ti fanno saltare il negozio solo perché forse hai detto NO alla feccia – scrive qualcuno su di un gruppo Facebook cittadino – Rispetto per i proprietari della palestra e profondo odio per le m***e. Scusate le volgarità ma è assurdo nel 2019...". "Mi dispiace tantissimo – gli fa eco un altro utente social – mi auguro che il sindaco Cuomo prenda dei giusti provvedimenti anche in quella zona che spesso pare fine a se stessa".

"Ci scusiamo con tutti i clienti ma stanotte verso le ore 4:00 abbiamo ricevuto un attacco di VIGLIACCHERIA con bomba carta che purtroppo ha devastato l’entrata della Nostra Palestra – hanno fatto sapere i titolari dell'esercizio commerciale – Ci dispiace ma la palestra rimarrà chiusa Sabato 21 e Domenica 22 Settembre 2019. Lunedì 23 si ripartirà più forti di prima".

Le forze dell'ordine, giunte sul posto, indagheranno su quanto avvenuto.

Il commento del sindaco Vincenzo Cuomo

"I fatti delle ultime ore ripropongono tutte le preoccupazioni per la recrudescenza di fenomeni collegati alla criminalità organizzata. Agli sforzi messi in campo dall'amministrazione locale, col potenziamento dei sistemi di videosorveglianza, rivelatisi estremamente utili in queste circostanze per i fini investigativi, non corrispondono con altrettanta efficacia i 'decreti sicurezza' varati dal Governo'': questo il commento di Vincenzo Cuomo, sindaco di Portici, alla vicenda.

"Città di medie dimensioni, come Portici, continuano a soffrire di pesanti limiti in termini di controllo del territorio se è vero che, in particolare nelle ore notturne, il centro urbano resta terra di nessuno", conclude. l primo cittadino annuncia che nelle prossime ore porterà "nuovamente all'attenzione del Prefetto queste criticità.

Aggiornato alle 13.40

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento