rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Brusciano

Due tonnellate di botti e la pericolosissima "Bomba Hamsik 17": li nascondeva in salotto

Maxi sequestro di fuochi d'artificio illegali a Brusciano. Arrestato un 34enne e denunciato il fratello di 37 anni

Un 34enne di Brusciano è stato messo in manette per detenzione illegale di esplosivi e detenzione abusiva per il commercio di materiale esplodente. L'uomo, a casa sua, nascondeva ben 3mila 265 botti illegali: in totale quasi due tonnellate di pericolosissimi fuochi artificiali non a norma. Un pericolo per la sua incolumità, così come per gli abitanti di una zona densamente popolata.

Nel salotto c’erano stipati 265 pezzi, tra i quali le cosiddette “cipolle”, bombe contenenti 175 grammi di esplosivo, e le “bombe Hamsik 17”, bombe da lancio con mortaio il cui utilizzo è riservato esclusivamente agli specialisti del settore pirotecnico.
Gli altri 3mila pezzi, del peso di circa 1,7 tonnellate totali, erano invece fuochi artificiali di quarta e quinta categoria detenuti illegalmente.

Il video del materiale sequestrato dai carabinieri

Denunciato in stato di libertà anche “l’aiutante” del 34enne, il fratello 37enne incensurato. Per catalogare e portare via in sicurezza tutto il materiale, è stato necessario l'intervento degli artificieri antisabotaggio del comando provinciale di Napoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due tonnellate di botti e la pericolosissima "Bomba Hamsik 17": li nascondeva in salotto

NapoliToday è in caricamento