menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Loreto Mare

Loreto Mare

Bomba carta al Loreto Mare, i fornitori della Tac mobile: "Serve maggiore attenzione"

Il veicolo, in fitto, è della Fora Spa che "auspica le autorità competenti siano in grado di evitare il ripetersi di episodi preoccupanti mai riscontrati in decenni di attività"

Venerdì scorso al Loreto Mare dei manifestanti, all'esterno della struttura, esplosero un petardo la cui violenta deflagrazione fece tremare la “Tac mobile”. Fora Spa, la società che ha fornito la macchina al nosocomio partenopeo, ha diramato un comunicato stampa in cui chiede maggiore attenzione affinché episodi simili non si ripetano.

"La modalità di effettuazione della attività diagnostica radiologica su mezzi mobili - spiega Fora - è da decenni comunemente utilizzata in Europa e negli Usa". Si tratta di macchinari usati o "in sostituzione temporanea di attrezzature fisse o quando, per ragioni di dimensioni della domanda o altre ragioni di carattere organizzativo o finanziario, non sono ritenuti giustificati gli ingenti investimenti in strutture fisse".

"La Tac mobile dell’Ospedale Loreto Mare è stata fornita, su richiesta dell’Ente - spiega la società - tramite contratto di locazione (noleggio), a disposizione del personale sanitario dell’Ente, in sostituzione/integrazione della locale TAC fissa, per un periodo attualmente contrattualizzato di otto settimane, al canone settimanale di euro ottomila, oltre al costo fisso del trasporto e delle infrastrutture di collegamento realizzate in loco, rivelatesi nella fattispecie particolarmente difficoltose e quindi onerose".

"Le caratteristiche del mezzo sono quelle standard - prosegue la società - va da sé che Fora ha pertanto fornito quanto richiesto e nelle modalità contrattualmente previste. Qualora l’Ente pervenisse a diverse determinazioni, Fora sarebbe in grado di partecipare a qualunque procedura di gara per la fornitura anche di attrezzature fisse, con o senza personale integrativo per il loro funzionamento".

"Fora - conclude la società - auspica infine che le autorità competenti siano in grado di evitare il ripetersi di episodi preoccupanti mai riscontrati in decenni di attività e di garantire la continuità della fornitura del servizio in condizioni di legalità e sicurezza per mezzi, operatori e pazienti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento