menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba esplode nella notte, paura ma nessuna vittima

Una forte esplosione ha scosso via Cangemi a Boscoreale, facendo saltare in aria un'automobile

La cittadina di Boscoreale si è svegliata con una forte esplosione questa notte alle 3. A via Cangemi, un ordigno è esploso facendo saltare in aria un'automobile parcheggiata lungo la strada. La deflagrazione ha svegliato tutto il quartiere provocando numerosi danni anche alle abitazioni e agli esercizi commerciali circostanti. Lo scoppio ha, infatti, fatto saltare in aria le vetrate sia delle abitazioni che dei negozi circostanti provocando numerosi danni. L'esplosione non ha però provocato danni a persone visto che fortunatamente nessuno si trovava a passare in zona vista l'ora tarda. Solo un grande spavento tra gli abitanti del quartiere che hanno subito pensato al peggio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno provveduto a spegnere le fiamme che avevano avvolto l'auto. Molti ancora i punti da chiarire sulla dinamica dell'esplosione.

Per prima cosa bisogna capire se l'automobile fosse il reale obiettivo della bomba. Se la stessa fosse stata piazzata proprio sulla vettura o se l'abbia colpita dopo l'esplosione. Soprattutto c'è da capire il movente che ha armato la mano di colui che ha piazzato l'esplosivo. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata. Finora i militari, con l'aiuto dei vigili del fuoco, ipotizzano che si trattasse di un esplosivo al plastico. Non sono emersi altri dettagli però visto che bisogna attendere la relazione proprio dei pompieri. Gli uomini dell'Arma tengono aperte tutte le ipotesi investigative, dal metodo mafioso ai motivi personali ed hanno interrogato il proprietario della vettura per riuscire a scoprire qualche dettaglio in più utile a rintracciare il colpevole e a capire i motivi che l'hanno spinto.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento