rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, 16 nuovi casi di positività e 25 guariti in Campania

Il bollettino dell'Unità di Crisi regionale di giovedì 30 luglio. Oltre 2000 i tamponi analizzati nella giornata di ieri

Sono 16 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Campania. Questo è quanto emerge dal bollettino dell'Unità di Crisi regionale di giovedì 30 luglio, sulla base dei dati aggiornati alle 23,59 di mercoledì 29. 

2076 sono i tamponi analizzati nella giornata di ieri nelle varie strutture regionali.

Ci sono anche ben 25 nuovi casi di guarigione, mentre non si registrano fortunatamente nuovi decessi.

Il totale dei positivi in Campania dall'inizio della pandemia sale dunque a 4990 unità, a fronte di 329.863 test esaminati.

Il totale dei guariti raggiunge, invece, quota 4.157.

30 luglio 2020-2

BOOM DI POSITIVI OGGI IN ITALIA

De Luca: "Negli ultimi giorni contagi di importazione"

"Negli ultimi giorni abbiamo avuto qualche contagio di importazione. Stiamo scendendo, ma l'80% di questi casi sono derivati da screening, cioè da controlli che facciamo sui contatti". E' quanto affermato dal Governatore della Campania Vincenzo De Luca a Ischia, a margine della presentazione del progetto di ampliamento dell'ospedale Rizzoli. 

"Il Governo ha deciso di aprire tutto e a mio parere ha fatto bene. La Campania per la verità è quella che ha riaperto per ultima. Forse poteva esserci un'attenzione in più solo rispetto all'apertura delle frontiere. Alcune decine di casi di contagi che abbiamo avuto da noi sono casi di importazione: Bangladesh, Pakistan, Bulgaria, Romania, Serbia, Brasile. Questo ha portato a qualche incremento, ma vedo che poi il Governo ha preso delle misure di chiusura, quindi adesso dobbiamo gestire questa fase", ha proseguito il Presidente della Regione.

"Con il senso di responsabilità possiamo gestire con grande tranquillità questa fase di transizione. Noi saremo sempre attenti e rigorosi, valutando quotidianamente l'andamento dell'epidemia. Se dovessimo avere episodi gravi, prenderemo le misure conseguenti, senza guardare in faccia a nessuno. Per quel che riguarda la struttura regionale, abbiamo un compito preciso, quello di individuare a minuti i possibili contagi per spegnere i focolai. Il compito è quello di fare una corsa contro il tempo, arrivare dove si determina un contagio, ricostruire la catena di contatti e spegnere rapidamente il focolaio", ha concluso De Luca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 16 nuovi casi di positività e 25 guariti in Campania

NapoliToday è in caricamento