menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollette pazze a Nola: manca il contatore, ma il fornitore vuole i soldi

La vicenda raccontata dal diretto interessato all'inviato di Striscia la Notizia Luca Abete

Non è la prima volta che "Striscia la Notizia" si occupa del fenomeno delle "bollette pazze", ma quello documentato da Luca Abete a Nola, è forse ascrivibile tra i casi più singolari: l'emissione di fatture per delle forniture di gas senza che ci sia mai stato allacciamento del contatore alla rete centrale.

A raccontarlo è proprio il protagonista di questa assurda vicenda, il signor Ferdinando. L’uomo aveva fatto una richiesta per un contatore del gas nel 2016, ricevendo successivamente delle bollette che non ha mai pagato. Nel 2017 gli è stato comunicato il distacco e di essere moroso per oltre mille euro.

Potrebbe sembrare la storia di un uomo che non ha semplicemente rispettato gli impegni economici, ed invece la realtà è un’altra: a Ferdinando non è mai arrivato il contatore quindi la società fornitrice continuava a mandargli bollette di un consumo misterioso.

L’uomo ha raccontato ad Abete che è stato costretto a comprare le bombole del gas sia per la caldaia che per i fornelli della cucina, fino a che non ha deciso di abbandonare la casa e trasferirsi in un’altra abitazione. 

Per tentare di risolvere il caso, l’inviato di Striscia la Notizia si è recato negli uffici della società, riuscendo ad ottenere da loro l’impegno di prendere in carica la pratica. A svelare il mistero ci ha pensato poi direttamente la società fornitrice, che ha ammesso l’errore, promettendo di risolvere quanto prima la questione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento