Blitz dei Nas in un forno in via Stadera: rubata corrente elettrica per 44mila euro

Il titolare, 29 anni, è stato condannato a 8 mesi di reclusione con pena sospesa. Aveva applicato una calamita sul contatore per ridurre i consumi

(foto di repertorio)

Un 29enne incensurato di Casoria, titolare di un forno su via Stadera, è stato arrestato per furto di energia elettrica dai carabinieri della stazione di Poggioreale.

I militari, con il supporto tecnico di personale dell’Enel, hanno scoperto che l’uomo aveva apposto una calamita sul contatore del proprio forno per alterare la registrazione dei consumi di energia e ridurre notevolmente le spese. E' stato stimato, infatti, che ha rubato in totale circa 44mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terminate le formalità il 29enne è stato giudicato con rito direttissimo e condannato a 8 mesi di reclusione con pena sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

  • Elezioni Regionali Campania 2020: il fac-simile della scheda elettorale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento