menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia di Cardito, parla il padre dei bambini: "Il dolore è troppo grande"

Felice, il papà di Giuseppe e Noemi, a "Pomeriggio Cinque": "Valentina non mi rispondeva più a telefono. Non so spiegarmi come sia potuto accadere tutto ciò"

"Il dolore è troppo grande. Non riesco neanche a parlare. Non so spiegarmi come sia potuto accadere tutto ciò". La voce di Felice è rotta dalle lacrime e dall'emozione. L'uomo è il padre di Giuseppe, il bimbo di 7 anni ucciso domenica scorsa a Cardito

Alla trasmissione Mediaset "Pomeriggio Cinque", Felice ha raccontato dei rapporti a dir poco complicati negli ultimi mesi con l'ex compagna Valentina: "Lei mi diceva che non dovevo più telefonare perché non appartenevo più a loro. Io ho continuato ad insistere, ma non mi hanno risposto più a telefono".

Ora in ospedale è ricoverata l'altra figlia, la piccola Noemi, di 8 anni: "Sono andato al Santobono a trovarla. Ho parlato con i medici e con le forze dell’ordine, per assicurarmi che mia figlia stia bene".

A parlare della tragedia che ha sconvolto un'intera famiglia, è stato anche lo zio paterno di Giuseppe e Noemi, Vincenzo, fratello di Felice: "Per vedere i figli mio fratello era costretto ad andare alla stazione di Sorrento. Solo lì l'ex compagna glieli faceva vedere. Lui li sentiva telefonicamente. Non sapevamo nulla del fatto che i bambini fossero a Cardito. Pensavamo fossero a Sorrento dalla nonna. Quando i bambini avevano bisogno di qualcosa, mio fratello portava tutto all'ex compagna alla stazione di Sorrento, dove si incontravano. Spesso, però, lei non rispondeva a telefono".

"Ci siamo recati al Santobono per conoscere le condizioni di Noemi. Abbiamo parlato con i medici dell’ospedale. Abbiamo nominato un legale esperto nella tutela dei minori. Noi vogliamo che venga fatta giustizia. Chi ha sbagliato deve pagare. Se la madre ha assistito a tutto quello che si dice e se è vero che i bambini avevano già subito maltrattamenti, significa che ha sempre coperto Tony. Se non aveva il coraggio e aveva paura, poteva avvertire le forze dell’ordine o almeno chiamare noi e saremmo intervenuti immediatamente. Questa tragedia si poteva evitare. Mio fratello è un uomo distrutto. Non mi sarei mai aspettato una cosa del genere da Valentina, conoscendola. Se ha sbagliato, deve pagare anche lei", ha concluso Vincenzo, parlando a "Pomeriggio Cinque".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento