Caos biglietti al Molo Beverello: spuntano i bagarini

La denuncia arrivata nel fine settimana da molti turisti. Borrelli annuncia un Questione time in Regione

“In merito al caos generatosi nel weekend presso il porto di Napoli a causa della penuria di biglietti disponibili per gli aliscafi diretti alle isole del Golfo abbiamo presentato un Question Time per la seduta di venerdì prossimo in modo da fare chiarezza sull’episodio e chiedere quali provvedimenti può adottare la Regione Campania per normalizzare il servizio. Molte compagnie, infatti, sono legate all’ente da un rapporto di convenzione. In piena stagione estiva, con migliaia di turisti diretti alle isole, non possiamo permetterci dei tilt come quello di ieri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Addirittura nel porto di Napoli sono apparsi dei bagarini che rivendevano i biglietti ai turisti a prezzo maggiorato. Tali fenomeni rappresentano una vergogna e producono un nocumento all’intero sistema turistico”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento