menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia municipale

Polizia municipale

Niente soldi per la benzina: tra due giorni vigili urbani a piedi

Ancora una volta il carburante non basta per le auto della Polizia Municipale. Il problema si ripete ciclicamente. Pisani, presidente dell'VIII, lancia un appello alla Regione e alla Provincia

Ancora a secco le auto della polizia municipale. A quanto pare tra due giorni il comando di Via De Giaxa sarà completamente senza benzina. Come si legge sul quotidiano il Mattino, se non ci sarà rapidamente una svolta, i vigili urbani resteranno a piedi. Tutto quello che resta è una manciata di buoni benzina parsimoniosamente conservati per i casi di estrema necessità, ma anche quelli stavolta non basteranno.

Sono diverse le unità operative che già da giorni denunciano la mancanza di rifornimento per le auto e tanti sono già i mezzi fermi. Il problema del carburante è diventata ormai una serie emergenza per la città.

“Le auto dei vigili urbani sono di nuovo ferme perché senza benzina. E’ assurdo, a Chiaiano non c’è nessuna automobile in giro per controllare il territorio. Così non si può più andare avanti, i vigili non possono svolgere il loro lavoro e non possono intervenire in caso di necessità” ha dichiarato Angelo Pisani, presidente dell’VIII Municipalità. Pisani sottolinea che la Polizia Municipale è “resa in questo modo inefficiente sul territorio proprio come è accaduto due settimane fa quando un forte acquazzone congestionò il traffico a Chiaiano e gli interventi dei vigili furono lenti e difficoltosi proprio per la carenza di intervento delle pattuglie. Già allora abbiamo denunciato la situazione ma ad oggi non è cambiato nulla perché le auto in dotazione alla Polizia Municipale sono nuovamente a secco e quindi fuori uso. Sarebbe normale - continua Pisani - che le automobili fossero quanto meno presenti specie nei quartieri più critici che vengono invece abbandonati al loro destino ”. Inoltre il Presidente ha lanciato un Sos a Regione e Provincia “affinché forniscano almeno i buoni benzina per rimettere in circolazione le vetture, perché in queste condizioni non è possibile garantire sicurezza ai cittadini ed in caso di emergenza si creerebbero caos e disagi impensabili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento