Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Beni culturali, la Regione investirà 18 milioni

Restauro, valorizzazione ed eventi promozionali: queste le destinazioni dei fondi previsti, che verranno stanziati dal prossimo settembre fino al gennaio 2015

Pompei

La Regione nei prossimi tre anni investirà 18,5 milioni di euro per progetti di riqualificazione, restauro e per eventi di valorizzazione dei beni culturali campani. A presentare il programma delle iniziative è stato l'assessore al Turismo e beni culturali Pasquale Sommese, che ha sottolineato come “grandi eventi in siti di rilevante spessore, vere e proprie eccellenze culturali, possono rappresentare la risposta giusta per far crescere ulteriormente il turismo sul territorio regionale”.

Le risorse che la regione utilizzerà saranno fondi ordinari, Por, e fondi provenienti dal Piano di Azione e Coesione per i progetti provinciali. I primi otto saranno investiti dal prossimo settembre a maggio 2014: quattro per eventi su siti culturali ed attività di riqualificazione e restauro, con beneficiari Comuni e Sovrintendenze; quattro per la promozione turistico-culturale, di cui sono beneficiari i Comuni. Altri otto saranno utilizzati allo stesso modo tra giugno 2014 e gennaio 2015 (i bandi sono stati già pubblicati, i termini scadono l'8 novembre). Un ulteriore milione e mezzo (proveniente del Piano Azione e Coesione) sarà utilizzato per gli eventi di particolare rilevanza promossi dalle cinque Province campane. In più ci saranno 940mila euro di fondi ordinari per rifinanziare Campania ArteCard, utile alla “messa a sistema” di tutti i beni culturali della regione.

In particolare, sui progetti delle Province, Sommese ha ricordato come la Regione abbia “aderito - alle richieste delle Province in particolare per Irpinia Arte e Turismo Expò ad Avellino, La primavera dei Longobardi del Sud a Benevento, Settembre al Borgo a Caserta, Illuminiamo i Monumenti a Napoli, Il racconto delle pietre e la Borsa mediterranea del Turismo archeologico a Salerno”.

“È uno sforzo straordinario – ha concluso Sommese – che mettiamo in campo come Giunta regionale nonostante le difficoltà attuali. Puntiamo forte su turismo e beni culturali, promuovendo modelli innovativi di sviluppo locale centrati sulla salvaguardia e valorizzazione delle risorse culturali dei territori, per rafforzare da un lato le azioni di recupero, conservazione e gestione dei beni culturali e, dall'altro, per qualificarne l'offerta con lo sviluppo di servizi e di attività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni culturali, la Regione investirà 18 milioni

NapoliToday è in caricamento