Bed and breakfast a luci rosse nei quartieri bene della città: la denuncia

Abbiamo inviato le note al Comando della Polizia Locale con il quale abbiamo un contatto, spiega il presidente di Abbac Ingenito

In una nota, l'Abbac, associazione dei B&B, Affittacamere Case Vacanze di Napoli, denuncia "segnalazioni di operatori e cittadini che indicano possibili casi di induzione alla prostituzione e che si svolgono in appartamenti e abitazioni", queste anche in quartieri come "Chiaia, Mergellina, il Vasto e le aree contigue alle maggiori stazioni". Insomma, veri e proprio Bed and breakfast abusivi a luci rosse.

Agostino Ingenito, presidente dell'associazione denuncia anche "prezzi scontati anti-Covid con pacchetto incluso in 70 e 80 euro. Abbiamo inviato le note al Comando della Polizia Locale con il quale abbiamo un contatto - prosegue - Con la riapertura delle strutture ricettive, che erano state chiuse per il lockdown, non mancano segnalazioni anche per quanto riguarda l'esercizio ricettivo abusivo e spuntano anche proposte di affitto di camere ad ore dai 25 euro in su. Anche in questo abbiamo segnalato alle autorità taluni soggetti senza scrupoli che mediante messaggi promozionali sui social, vendono servizi di accoglienza turistica con tanto di champagne e cuoricini, ma a quegli indirizzi non corrispondono alcune attività ricettive".

"Ricordiamo che per svolgere attività di ospitalità ricettiva - puntualizza l'Abbac - è necessario avere precisi requisiti urbanistici degli immobili e della persone che conducono l'attività, oltre alla necessaria scia amministrativa al Suap o sottoscrivere contratti di locazione breve a cui applicare la cedolare secca del 21% mentre assolutamente obbligatorio la denuncia delle persone alloggiate alla Questura e gli adempimenti amministrativi regionali e comunali oltre al versamento dei tributi locali e alla riscossione dell'imposta di soggiorno".

Ingenito lancia infine un allarme: "La vicenda locazioni ed una diffusa illegalità sta minando il nostro comparto. L'emergenza Covid e le sue conseguenze hanno messo in ginocchio la nostra filiera, manca il flusso turistico straniero che sta dando timidi segnali di ritorno ma occorrono strategie di lungo termine che possano garantire migliore sostegno al turismo, autentica risorsa per la città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

Torna su
NapoliToday è in caricamento