Assalto al bar veronese, il consigliere regionale Bassi: "Mai più napoletani a Verona"

Il consigliere regionale Andrea Bassi: "Si è trattato di un attentato di stampo camorristico. I responsabili devono essere condannati a pene esemplari e non entrare mai più in uno stadio. Non possiamo correre altri rischi qui a Verona"

"I quaranta ultras del Napoli che hanno seminato il panico in corso Cavour, lontani dallo stadio Bentegodi, non devono mettere mai più piede in uno stadio per tutta la loro vita". Lo chiede il consigliere regionale veneto Andrea Bassi, già noto alle cronache perché a settembre minacciò il direttore sportivo degli scaligeri (Filippo Fusco, napoletano) su Facebook: "Se finiamo in serie B ti veniamo a prendere a casa e ti facciamo mangiare mozzarelle campane scadute".
Bassi non accetta scuse: "Si tratta di un agguato in stile camorristico, i responsabili devono scontare una pena esemplare. Devono pagare per i danni. Un pomeriggio trascorso in famiglia non si può trasformare in un attentato. Mi auguro che le trasferte dei napoletani a Verona siano vietate per un bel po' di anni. Non possiamo correre questi rischi", conclude il consigliere regionale Andrea Bassi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

Torna su
NapoliToday è in caricamento