menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un barracuda nel Parco archeologico di Baia

Il ritrovamento fatto da un biologo e fotografo. Appartiene al Centro studi Campi Flegrei che controlla i fondali

Un prodigio di biodiversità. Potrebbe essere definito così il ritrovamento di un barracuda all'interno del Parco archeologico sommerso di Baia. L'esemplare è stato avvistato aggirarsi tra le rovine della villa di Portus Iulius causando lo stupore dei ricercatori. In particolare di un biologo e fotografo, Pasquale Vassallo che, come riporta “La Repubblica Napoli” ha visto l'esemplare ed è riuscito a fotografarlo.

Il Centro studi Campi Flegrei immortala quotidianamente le bellezze del parco e lo tiene sotto controllo per evitare il fenomeno della pesca subacquea che per anni ha disastrato la biodiversità del parco. La scoperta ha invece rincuorato gli esperti che contano di preservare il Parco che accoglie migliaia di visitatori all'anno.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento