Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, il ritorno di Champions a Barcellona a rischio? La Uefa pensa a una sede diversa

Preoccupa il picco di casi in Spagna, triplicati in due settimane. Roma e Inter, impegnate in Europa League contro due spagnole, giocheranno in campo neutro in Germania. Per il Napoli ipotesi Portogallo

Continua a essere al centro della pandemia di Covid-19 la Spagna, dove i casi giornalieri aumentano e – nelle ultime due settimane – si sarebbero addiritutura triplicati. Alcuni paesi europei sconsigliano addirittura ai propri connazionali di recarsi nella nazione iberica. Una emergenza che potrebbe determinare uno scenario che interessa anche i tifosi napoletani. Gli azzurri guidati da Gattuso, infatti, saranno impegnati l’8 agosto a Barcellona per il ritorno degli ottavi di finale.

Azzurri che partono dall’1-1 e dunque anche con qualche possibilità di qualificazione alle Final 8 che si terranno in Portogallo, con scontri diretti fino alla finale. Ma la sede del ritorno degli ottavi è appunto in discussione, considerato che proprio in Catalogna, nella regione spagnola la cui capitale è Barcellona, c’è un picco di casi. Ad esempio, Roma e Inter (impegnate in Europa League contro le spagnole Getafe e Siviglia) giocheranno in campo neutro in Germania le rispettive gare. E anche la Uefa starebbe pensando a una nuova sede per Barcellona-Napoli. Il piano B potrebbe essere proprio il Portogallo, che poi ospiterà la Final-8. Non Lisbona ma Guimaraes o Oporto, queste le soluzioni sul tavolo al momento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il ritorno di Champions a Barcellona a rischio? La Uefa pensa a una sede diversa

NapoliToday è in caricamento