Barca affonda nei pressi di Punta Campanella: salvate 9 persone

Tra loro anche due bambini

Nuovo salvataggio in prossimità di Punta Baccoli nel comune di Massa Lubrense da parte della Capitaneria di Porto di Castellamare di Stabia, dopo quello nei giorni scorsi ad opera della Guardia Costiera nello stesso tratto di mare. 

Nove persone, tra cui 2 bambini, sono state tratte in salvo dopo che un natante da diporto, in navigazione da Capri verso Castellammare di Stabia, ha interrotto la navigazione a causa di un improvviso imbarco d'acqua.

L'incidente, su cui è stata aperta un'inchiesta giudiziaria, è avvenuto sembra per un malfunzionamento della pompa di sentina, causando il repentino affondamento del battello. 

Sul posto i passeggeri sono stati subito assistiti dalle altre imbarcazioni presenti in zona, tra questi il personale per il pattugliamento nell'Area Marina Protetta di Punta Campanella, dal battello pneumatico GC A-56 della Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Castellammare di Stabia che, prontamente, prima che accadesse il peggio, sono accorsi in soccorso dei passeggeri. La situazione era particolarmente complicata a causa delle forti onde che si infrangevano sulla scogliera e stavano facendo rovesciare il battello.

Dopo pochi secondi l'unità, con la poppa completamente sommersa, è affondata rapidamente arenandosi sul fondale. Gli ultimi due occupanti ancora a bordo, gettatisi in mare, sono stati prontamente tratti in salvo dal mezzo militare e soccorsi con le cure mediche necessarie.

Gli uomini della capitaneria hanno poi proceduto alla diffida per la rimozione immediata del relitto al proprietario del natante affondato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento