menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barca affondata, relitto sul Lungomare: "Inquina e danneggia l'immagine di Napoli"

Borrelli e Simioli tornano a parlare dell'imbarcazione abbandonata. La prima denuncia 3 mesi fa, ma da allora nessuno ha provveduto a rimuoverla

La barca affondata nei pressi del Lungomare di via Caracciolo, la cui rimozione era stata chiesta a gran voce tempo fa, è ancora lì.

Tornano a parlarne Francesco Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli, speaker della Radiazza, ai quali si deve la prima segnalazione. "A tre mesi di distanza dalla nostra denuncia - dichiarano - il relitto della barca affondata in seguito a un'ondata di maltempo a pochi metri dalla passeggiata di via Caracciolo è ancora lì a far bella mostra di sé. Intanto giungono nuove segnalazioni di cittadini indignati".

"È scandaloso che a distanza di così tanto tempo nessuno abbia ancora preso l'iniziativa per riportarla a terra e, nel frattempo, il progressivo deterioramento continua a produrre danni e inquinamento oltre a costituire un pericolo in mare. Bisogna immediatamente superare tutte le pastoie burocratiche e risolvere il problema al più presto, rintracciando il proprietario e obbligandolo ad attivarsi. Oppure attivarsi in autonomia e obbligandolo a pagare le spese che, a questo punto, riguardano anche il danno d'immagine che sta arrecando alla città".

La prima denuncia: "Vergogna, rimuovete quella barca"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento