L'estate delle barche che affondano: nuovo salvataggio a Capri

Paura per due coppie casertane la cui imbarcazione, presa in affitto ad Amalfi, è affondata. Per loro nessuna conseguenza ad eccezione di un forte stato di choc

L'ennesimo caso di un'imbarcazione colata a picco nei pressi di Capri si è verificato nella serata di ieri. A lanciare il mayday sono stati quattro ragazzi che erano a bordo di una barca in avaria tra Capri e Positano, vicino all'isola dei Galli.

La Capitaneria di Porto di Capri immediatamente ha fatto partire una motovedetta per portare soccorso, mentre un'altra partiva da Amalfi.

Nel frattempo i primi soccorsi erano stati portati da alcuni diportisti accortisi delle difficolta dell'imbarcazione, lunga sei metri, i quali avevano portato a bordo gli occupanti.

L'arrivo delle motovedette ha messo in sicurezza i naufraghi, due uomini e due donne di Caserta, in buone condizioni ma in forte stato di choc. Avevano noleggiato il mezzo ad Amalfi per trascorrere una giornata in mare a Capri, col guasto verificatosi nel corso del viaggi di ritorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Allarme coronavirus, Verdoliva: "Dovesse arrivare qui lo affronteremmo"

Torna su
NapoliToday è in caricamento