rotate-mobile
Gli arresti

Sgominata banda di rapinatori stranieri: coinvolta anche una donna

In manette insieme a due uomini. Tra le vittime anche una studentessa universitaria contro cui venne usata violenza

Seguivano le vittime mentre rincasavano per poi aggredirle nel momento in cui si accingevano a entrare nel portone, rapinandole con la minaccia di coltelli. In una delle rapine, avrebbero anche usato violenza nei confronti di una giovane studentessa universitaria. La polizia ha eseguito un'ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Napoli nei confronti di tre persone, due uomini e una donna: un liberiano di 53 anni (per il quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere), un ivoriano di 35 anni (ai domiciliari) e una tunisina di 64 anni, per la quale è stato previsto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla procura di Napoli, i tre sarebbero responsabile di una serie di rapine, almeno cinque gli episodi ricostruiti dagli investigatori della Squadra mobile, avvenute nella zona del centro storico di Napoli e di corso Umberto I. Anche grazie alla visione delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza presenti in zona, sono stati acquisiti gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati che tra l'altro, a seguito di individuazione fotografica, sono stati riconosciuti dalle vittime.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata banda di rapinatori stranieri: coinvolta anche una donna

NapoliToday è in caricamento