Società fallite a raffica: nei guai imprenditori dell'abbigliamento

Tre persone sono finite ai domiciliari, altrettante hanno l'obbligo di firma. Buco da oltre due milioni di euro

Avevano fatto fallire quattro società nel campo dell'abbigliamento svuotandole dei loro beni per un totale di 2.450.000 euro. È quello che ha scoperto la guardia di finanza di Napoli che ha dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari ai danni di tre persone e dell'obbligo di firma ai danni di altre tre emessa dal Gip del tribunale partenopeo. La procura di Napoli ipotizza a loro carico l'ipotesi di associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini 

Secondo gli investigatori i sei si alternavano nei ruoli delle compagini societarie che poi puntualmente fallivano. L'obiettivo era portare via i beni dalle società evitando gli oneri fiscali e il pagamento dei creditori. Le indagini sono partite dal fallimento di quattro società per poi scoprire i movimenti degli indagati e il loro modus operandi. In alcuni casi acquisivano delle società inattive, anche di altri settori, per utilizzarle come scatole vuote. In totale sono state realizzate 15 perquisizioni scoprendo che le contabilità delle società erano frammentarie e confusionarie in modo da non permettere di ricostruirne i volumi d'affari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento