rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Bambino extracomunitario fa l'ambulante nella Galleria Umberto: genitori nei guai

L'uomo è di origini bengalesi, con regolare permesso di soggiorno. È stato denunciato ed ora il suo nucleo familiare è attenzionato dai servizi sociali

Durante i controlli svolti dalla U.O. Tutela Emergenze Sociali e Minori della polizia municipale di Napoli gli agenti hanno notato nei pressi della Galleria Umberto I la presenza di un minore di origine extracomunitaria, di età apparentemente compresa tra i 10 ed i 15 anni, che richiamava l’attenzione dei passanti per vendere la propria mercanzia.

Gli agenti sono riusciti a guadagnarsi la fiducia del ragazzino che ha confessato di essere impegnato in attività di commercio su strada da solo senza la presenza dei genitori e di non essere in grado di riferire dove fossero quest'ultimi. Hanno, poi, condotto il ragazzino presso gli Uffici della U.O. Tutela Emergenze Sociali e Minori per le attività di corretta identificazione e di eventuale affido e poco dopo si è presentato il padre, S.O., di origini bengalesi, con regolare permesso di soggiorno valido per il territorio italiano ed il passaporto del figlio minore.

Su disposizione del pubblico ministero di turno del Tribunale dei Minori di Napoli il piccolo è stato riconsegnato in affidamento al padre, che è stato diffidato dal proseguire con tale condotta. Lo stesso genitore è stato denunciato  per il reato previsto dall'art. 570 del codice penale, e dei fatti sono stati anche informati i competenti servizi sociali del Comune, per il monitoraggio del nucleo familiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambino extracomunitario fa l'ambulante nella Galleria Umberto: genitori nei guai

NapoliToday è in caricamento