Bambino di 11 anni in arresto cardiaco, staffetta di 110 km della polizia per portarlo al Santobono

Il piccolo era stato inizialmente ricoverato a Isernia, al Veneziale, poi i medici hanno deciso di predisporne il trasferimento

Il santobono

Grazie all'aiuto della polizia, un bambino di 11 anni è stato trasportato d'urgenza al Santobono di Napoli dall'ospedale Veneziale di Isernia, in Molise, distante dal capoluogo partenopeo 110 kilometri.

Il piccolo, colpito da arresto cardiaco, era inizialmente stato ricoverato all'ospedale della città molisana, dove i medici lo hanno stabilizzato per predisporre il trasferimento nella struttura partenopea specializzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stata necessaria una staffetta della polizia per accelerare i tempi di percorrenza del trasporto.
Non sono note al momento le ragioni dell'arresto cardiaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

  • Riunione Regioni-Governo: per ora salta il lockdown in Campania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento