Scooter e baby gang in piazza Municipio, bambino di 3 anni rischia di essere investito

La denuncia: "Dopo una certa ora la piazza diventa ostaggio delle baby gang che sfrecciano in scooter, nei giardinetti e sui marciapiedi. Dove sono i controlli?"

Un bambino di tre anni ha rischiato, ieri, di essere investito da uno scooter in piazza Municipio. A denunciare il fatto è stato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, su segnalazione di un cittadino che ha chiesto di rimanere anonimo.

“Domenica sera ho portato mio figlio, un bambino di soli tre anni, a mangiare un panino in piazza Municipio - ha raccontato l'uomo a Borrelli - Erano circa le 21.30 e ci siamo trovati di fronte una scena assurda: uno sciame di scooter guidati da giovani teppisti circolavano in ogni angolo della piazza. Poco dopo un mezzo con tre persone a bordo, senza casco e che sfrecciavano a velocità sostenuta, ha sfiorato mio figlio. Si è rischiata una tragedia, solo il caso ha voluto che non sia stato investito".

"Il sabato? È il baby gang day"

"Ci rattrista e ci lascia sgomenti la situazione di piazza Municipio - spiegano Francesco Emilio Borrelli e dal consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini - Dopo una certa ora diventa ostaggio delle baby gang che sfrecciano in scooter, nei giardinetti e sui marciapiedi. Dove sono i controlli? Luoghi che ospitano sedi istituzionali come Municipio, Città Metropolitana, Regione, Prefettura e Questura sono in mano a delinquenti durante la sera e nei giorni festivi, parcheggiatori abusivi e baby gang”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Spesso e volentieri - proseguono i due consiglieri - le baby gang sono composte dai figli di criminali e camorristi che li lasciano liberi di far danni in strada, inculcandogli prepotenza e inciviltà". "È necessaria la creazione di un presidio fisso all’esterno di palazzo San Giacomo, anche nelle ore notturne - concludono - che serva a garantire sicurezza e legalità in un luogo che rappresenta il simbolo istituzionale della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento