menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo escluso dalla recita: parla l'ex procuratore Lepore

Le perplessità sul caso dell'ex numero uno della procura di Napoli

Sulla vicenda del piccolo Andrea, si esprime anche l'ex Procuratore Capo Giovandomenico Lepore, il quale mostra le sue perplessità sulla metodologia utilizzata dal Ministero dell'Istruzione per la risoluzione del caso. "Sto seguendo con interesse tutta la situazione dall'inizio - dichiara Lepore - e apprendere dai giornali che il Miur avrebbe chiuso il caso scagionando la scuola privata senza aver sentito anche la famiglia del bambino mi sembra una cosa giuridicamente scorretta, si ascoltano tutte le parti e, solo dopo si stila una relazione e si tirano delle conclusioni, ma prima di allòra no.

Secondo Lepore la scuola privata del bambino non avrebbe dovuto accettarlo sin dall'inizio se non era in grado di dargli le dovute attenzioni, e soprattutto, qualsiasi fosse la cifra extra pagata dalla famiglia per il cambio pannolino, grande o piccola che sia, il fatto che il piccolo è ritornato a casa con il pannolino sporco più volte potrebbe essere un'inadempienza contrattuale dal punto di vista civilistico per i danni arrecati dal mancato servizio e dall'altra parte sarebbe anche un'inosservanza a una delle disposizioni del Miur, per la quale dovrebbe intervenire e dare le giuste sanzioni.

"Lasciare questo caso impunito oltre che grave è pericolosissimo - prosegue Lepore - si autorizzerebbero altre persone a questo comportamento; Afragola e quindi Napoli, per questa situazione, sono finiti addirittura sui giornali esteri,  vanno adottati gli opportuni provvedimenti, una volta accertata la verità dei fatti, al fine di evitare giudizi negativi che non meritano sulle due città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento