rotate-mobile
Il caso / Afragola

Bimbo autistico risulta contemporaneamente a scuola e a fare terapia: la denuncia

Il caso ad Afragola

Risultava presente contemporaneamente a scuola e nel centro di riabilitazione dove svolge le sue terapie in quanto autistico: è successo ad Afragola, in provincia di Napoli e a denunciare la vicenda è stata la mamma del bimbo.
Il piccolo in questione è Andrea, il bambino autistico qualche anno fa escluso da una recita natalizia in una scuola paritaria dello stesso comune. 

"Il mercoledì alla seconda ora mio figlio non è a scuola perché si trova nel centro Aias di Afragola per le sue terapie e la stessa cosa accade il venerdì alla quinta ora, ma andando a fare un controllo approfondito sul registro elettronico, in entrambi i giorni, nelle ore in cui non era a scuola risultava presente", dice la mamma di Andrea. "Addirittura - spiega ancora la donna - risultavano attività mai svolte perché non era a scuola ma al centro di riabilitazione per le sue terapie pagate dal servizio sanitario nazionale". 

Secondo quanto accertato dalla mamma di Andrea "le attività false, inoltre, risultavano anche tutte le mattine alla prima ora, orario in cui mio figlio era ancora a casa poiché è sempre entrato alla seconda ora - prosegue - questo è molto grave". La donna riferisce di avere chiesto spiegazioni alla dirigente scolastica: "in un primo momento ci ha detto che si potrebbe prospettare una cosa molto seria da mettere a rischio il posto dell'insegnante – continua a donna - dopodichè ha cambiato varie versioni".  

"Quello che è successo è molto grave - dichiara Luigi Concilio, vicepresidente dell'associazione La Battaglia di Andrea - chiediamo di far luce su questa situazione e ci auguriamo che sia solo un caso isolato". L'associazione ha già dato mandato all'avvocato di denunciare l'accaduto: "Ci siamo già messi in contatto con l’USR Campania, il direttore Ettore Acerra ha già dato disposizioni per un’ispezione accurata". 

"Il registro elettronico è un atto pubblico – conclude Concilio - non si può far risultare presente un bambino non presente, tra l'altro disabile, che in quel momento è a fare le sue terapie quotidiane. Mi chiedo infine, se l'insegnante di sostegno risultava presente in classe ed in piena attività con Andrea, in quel momento cosa faceva realmente mentre risultava da atto pubblico essere con lui? E soprattutto è gravissimo che nessuno a scuola se ne sia accorto, maestre di classe comprese, che in quel momento erano li".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo autistico risulta contemporaneamente a scuola e a fare terapia: la denuncia

NapoliToday è in caricamento